HONEGGER JOURNAL

EVENTI, MERCATI, INTERNAZIONALIZZAZIONE

VISITARE MILANO: LE PASSEGGIATE NEI PARCHI VERDI DELLA CITTÀ

Parco Sempione e Arco della Pace Foto: Pe-Jo/CC BY-SA 3.0

Nel post della scorsa settimana abbiamo voluto trattare un argomento leggermente diverso dal solito, decidendo così di concentrarci su Milano, la città del business che offre però anche numerosi spunti per il turista. Non solo lavoro infatti: il capoluogo lombardo è meta di visitatori che ammirano il Duomo, il Teatro alla Scala, il Castello Sforzesco e i vari musei. Il periodo estivo però invita anche a lunghe passeggiate all’aperto (afa permettendo!), ed ecco che si scopre come a Milano ci siano una serie di parchi e luoghi da visitare, tutti rigorosamente a piedi.

VISITARE MILANO: I PARCHI PIÙ GRANDI DELLA CITTÀ



Foto: giardini pubblici Indro Montanelli - Stefano Stabile/CC BY-SA 3.0

Il Parco Sempione, con i suoi 386.000m2 di estensione, è il parco più esteso nell’area urbana di Milano, il suo polmone verde. Realizzato alla fine dell’Ottocento, prende il nome dall’omonima strada napoleonica, un monumentale asse stradario che culmina nell’area dell’Arco della Pace. Ricchissimo di vegetazione, durante le riqualificazioni avvenute nel corso degli anni questo parco recintato è stato restaurato e oggi comprende al suo interno otto percorsi vita attrezzati, un campo da pallacanestro, un’area gioco per i bambini e alcune zone riservate ai cani. Qui si trovano anche La Triennale di Milano, l’Arena Civica Gianni Brera, la Torre Branca e l’Acquario Civico, oltre che un piccolo laghetto e la “Fontana dell’Acqua Marcia”, così denominata per le esalazioni solforose che in passato avevano la fama di essere un toccasana per la salute.
In Porta Venezia invece si trovano i giardini pubblici Indro Montanelli, il primo parco dedicato allo svago inaugurato nel 1784. Al suo interno si trovano il Museo Civico di Storia Naturale e il planetario Ulrico Hoepli. In posizione leggermente decentrata, i Giardini della Guastalla sono tra i più antichi di Milano: furono fatti costruire infatti nel 1555 dalla contessa Paola Ludovica Torelli della Guastalla, realizzati secondo lo stile italiano; viene anche chiamato “il giardino dei bambini”, in quanto sono presenti aree a loro interamente dedicate.

NON SOLO PARCHI A MILANO: L'ORTO BOTANICO E I NAVIGLI



Foto: Naviglio Grande - www.trippinart.it

Non è propriamente un parco, ma l’Orto Botanico di Brera è un piccolo gioiellino verde situato nel cuore di Milano. Creato nel 1774, riserva al visitatore una piccola oasi di pace, ricca di esemplari verdi originali quali ad esempio due ginko biloba tra i più antichi d’Europa, un tiglio alto 40m e un noce del Caucaso. Ogni anno, in occasione del Salone del Mobile di Milano, all’Orto Botanico vengono organizzate originali installazioni o interessanti manifestazioni ed eventi in concomitanza del Fuorisalone. Per l’ultima edizione è stato presentato il Leopard Tree, anima del progetto MyEquilibria: questo enorme complesso alto sette metri è in realtà un’enorme palestra all’aperto, un wellness park in grado di dotarsi di nove isole satelliti per permettere a trenta persone di allenarsi contemporaneamente.
In città però non ci sono solo parchi dove passare il proprio tempo libero, ma anche luoghi particolarmente suggestivi che spesso sfuggono agli occhi degli abitanti. I Navigli milanesi sono l’esempio perfetto: ricchi di locali e ristoranti, sono l’ideale per passare le proprie sere d’estate all'aperto. Partendo dalla Darsena e da Piazza XXIV Maggio ci si dirige a piedi verso il Naviglio Grande, animato fino a tarda notte dalla musica dei locali e visitatissimo dai turisti, che ammirano in modo particolare le caratteristiche case di ringhiera e alcuni angoli molto suggestivi, come vicolo dei Lavandai. Il Naviglio Pavese è invece meno caotico, ma altrettanto piacevole. Poco fuori dal centro cittadino, si trovano anche il Naviglio Martesana, il Naviglio di Paderno e quello di Bereguardo. Questi canali artificiali sono i più antichi d’Europa, e da qualche anno è possibile percorrerli in barca attraverso visite guidate.

VILLA VISCONTI BORROMEO LITTA: IL PARCO PIÙ BELLO D'ITALIA



Foto: Marco Rimoldi/CC BY-SA 3.0

A pochi passi da Milano infine, a Lainate, si trova la Villa Visconti Borromeo Litta: l’ideale per una gita fuori porta, tanto più che i suoi giardini sono stati acclamati come parco pubblico più bello d’Italia del 2016. Costruito in epoca tardo cinquecentesca ed impreziosito da una “carpinata” di 800 metri, questo parco è un vero e proprio gioiello del verde e della maestria italiana nella sua creazione. La settecentesca fontana di Galatea, insieme alle otto statue rappresentanti altrettante divinità protettrici dei lavori agricoli, è un altro importante punto di interesse.

Questi sono i nostri suggerimenti per una visita a Milano: grazie alle valide offerte della città, fermarsi qui ad agosto potrà costituire una piacevole scoperta.
CONDIVIDI

Commenti